Sbarco
sulla Luna 1969 Una
galassia

** O A R P A F **
OSSERVATORIO ASTRONOMICO
REGIONALE PARCO ANTOLA COMUNE di FASCIA (GE)

Il particolare degrado ambientale, con l'abbandono della montagna, ha reso l' Alta Val Trebbia
una delle zone meno soggette all'inquinamento luminoso tant'è che,
nelle immagini notturne riprese dai satelliti artificiali,
la nostra zona appare completamente buia se confrontata con le città, la costa o la pianura padana.

Nel 1998, l' allora sindaco Filippo TIRINI, ebbe l' idea di costruire un Osservatorio Astronomico nel Comune, in località Casa del Romano, il centro abitato più alto del Comune a 1.410 m. slm; un sito ritenuto idoneo per l'assenza di inquinamento luminoso e per l'ampio orizzonte, aperto specialmente verso sud.

La progettazione e Direzione Lavori fu affidata allo Studio "TEC", degli Architetti TAVERNA & CANONICI di Genova
mentre la costruzione è a cura della Ditta "CESAG Costruzione srl" di Genova.

Calendario delle Visite estive e Prezzi: "TABELLA"
Andamento fotografico: "FOTO COSTRUENDO OSSERVATORIO" Logo di Urania Prospetto artistico

Per poter avere un'adeguata assistenza tecnico-scientifica e per la relativa futura gestione, venne contattata l'Associazione URANIA di Genova, una tra le più vecchie associazioni di Astrofili in Italia essendo stata costituita a Genova nel 1951 e l'unica a svolgere, da molti anni, la propria attivitą specialmente in alta Val Trebbia dove vi organizza delle conferenze e delle serate osservative.

Inoltre organizza normali Corsi di aggiornamento per insegnanti, Conferenze pubbliche e, prima in Italia, tiene dei Corsi di Astronomia sin dal 1998 a favore dei bambini di età prescolare
(scuola dell' Infanzia per i bimbi dei 5 anni) e scuola dell'obbligo.

Per eventuali contatti vedi in calce.

Planimetria completa: 1° e 2° lotto
Puoi ingrandirla cliccando e trascinando il mouse.

Ma perchè costruire un Osservatorio a Fascia ?
L'Alta Val Trebbia ligure è costituita da Comuni montani con tutti i problemi ambientali e morfologici che oggigiorno affliggono le zone montane, le più degradate.
Le attività agricole, principale fonte di reddito nel passato, sono oramai ridotte al lumicino e l'alternativa, per un minimo di sopravvivenza locale, è oggi rivolta al turismo ed una struttura di notevole attrazione consente di organizzare visite guidate, conferenze specifiche, convegni e/o pacchetti turistici appoggiandosi alle realtà turistiche locali (ristoranti e alberghi) per accogliere scolaresche e visitatori con una positiva ricaduta in valle, grazie ad un binomio vincente: le attività scolastiche di URANIA e le proposte del Parco Antola.



Associazione UARNIA Via Molassana, 32/1 16138 GENOVA
e-mail: associazioneurania@tiscali.it
Telefoni:
Direzione 347.4038236 -*- Segreteria 347.0652501 -*- Divulgazione 347.0652501 -*- Didattica 339.4708921